La terapia riabilitativa del linfedema deve essere completa. La letteratura internazionale, le linee guida mondiali e le linee guida nazionali NON riconoscono dal punto di vista terapeutico le monoterapie (solo linfodrenaggio manuale, solo pressoterapia sequenziale, solo ginnastica isotonica, solo bendaggio).
SONO PERTANTO DA EVITARE I PROTOCOLLI MONOTERAPEUTICI. OGNI TERAPIA RIABILITATIVA DEL LINFEDEMA É COMBINATA É COMMISURATA AL PAZIENTE.

 

Come avviene la terapia riabilitativa del linfedema?

Il paziente linfedemico, lipedemico o con forma mista (linfedema +lipedema) esaminato il suo caso, viene trattato  con:

  • Linfodrenaggio : particolare tipo di massaggio manuale, praticato nelle zone del corpo con un’eccessiva riduzione della circolazione linfatica e una stagnazione di liquido
  • Pressoterapia: trattamento che si basa sulla pressione esterna degli arti del paziente, attraverso un’apparecchiatura specifica.
  • LPG endermologie:  trattamento con macchinario specifico che –impiegata a livello medico- aiuta ad ammorbidire le fibrosità degli arti colpiti
  • Taping Linfatico: detto anche “Linfotaping” , consiste nell’applicare sulla cute un particolare nastro adatto e mirato a un effetto drenante
  • Bendaggio elastocompressivo (linfologico): applicazione a più strati di bende a determinata elasticità. Grazie alla pressione della stratificazione elastica, consente di decongestionare notevolmente la stagnazione linfatica e dunque di diminuire il volume dell’arto o arti colpiti.

In ultima analisi, rimandiamo al capitolo CHIRURGIA LINFATICA

 

Un video esplicativo sulle strategie di cura del linfedema